tappi sughero o silicone vino

Da qualche tempo una querelle infiamma i dibattiti di enologi e produttori. Meglio i tappi di silicone oppure i tappi sughero? L’idea di battere il nemico numero uno del vino “l’odore di tappo” che tanti fastidi e danni economici porta a produttori, ristoranti ed enoteche, spinge molti a convertirsi al silicone.

A questo si aggiunge la crisi dei sughericoltori che con l’incremento delle vendite delle bottiglie, non riescono a far fronte alle richieste.

L’uso dei tappi di silicone, polimero neutro, ha suscitato quindi un coro di consensi, specie nel caso di vini bianchi e rossi giovani, il cui consumo si esaurisce in 2 anni mentre il sughero continua a essere privilegiato per i vini da invecchiamento.

Scopri “come conservare correttamente il vino

Ma con i consensi sono arrivate anche le critiche, i cultori del vino, più romantici sostengono che le bottiglie senza il sughero perde il suo a appeal, che i tappi di ultima generazione non fanno traspirare il vino, rendendolo insensibile agli odori, l’ossigeno e a tutti quei fattori che nel tempo lo trasformano e lo arricchiscono. Inoltre il tappo di silicone fa scomparire i rituali, come quelle dell’anno usare il tappo.

Per questo i più grandi produttori italiani non ne vogliono sapere. Con il tappo di silicone viene a mancare al vino il contatto con l’ossigeno esterno. Per i vini rossi strutturati e longevi questa piccola quantità d’aria è utile, perché lì ammorbidisce e li arricchisce nel tempo. Bisognerebbe quindi cambiare stile produttivo, anche se in seguito il vino si mantiene molto più a lungo rispetto alle bottiglie tappate con il sughero.

Stesso discorso per i vini bianchi importanti e mantenuti in barrique, mentre per i bianchi e rossi giovani le cose non cambiano. Ai vini di nuova generazione occorrono poi dosi di anidride solforosa decisamente più basse rispetto alla norma, e questo è un bene per la nostra salute. Al di là dei vantaggi e degli svantaggi, veri o presunti, sembra che i produttori siano attendisti.

I consumatori, invece come dimostra alcuni sondaggi in Francia e America, difendono il vecchio sughero, anche perché non vedono grandi vantaggi economici.

[Voti: 1    Media Voto: 5/5]